Il mare in una goccia

25 11 2010

La metafora della goccia nel mare è, credo, una tra le più abusate dal nostro tristemente impoverito modo di scrivere e di parlare. La tiriamo fuori ogni volta che facciamo riferimento ad una condotta, un’azione, un gesto che per la sua modestia, la sua irrilevanza o la sua ingenuità non modifica sensibilmente l’ambiente circostante. Praticamente una goccia nel mare è qualcosa che non serve a nulla. Tuttavia, a ben guardare, lo stesso modo di dire nasconde un risvolto capace di indurre una riflessione un po’ più profonda: se è vero che una goccia nel mare non è nulla, è altrettanto vero che tante gocce nel mare sono nientepopodimeno che… il mare. Ed è qui che si compie il miracolo, non solo linguistico, di una metamorfosi inaspettata. Il segreto sta nell’intuire la formidabile potenza delle piccole cose quando, una accanto all’altra, si uniscono per realizzare un progetto enorme. Ognuno di noi, quando è solo, è paragonabile ad una goccia. Qualunque cosa faccia, il suo apporto all’ambiente che lo ospita avrà comunque un risultato relativo. Una grande azione, compiuta dal singolo, sarà sempre rapportata alla piccolezza del soggetto attore e quindi, una volta inserita nel mondo, diventerà inevitabilmente qualcosa di minimo o, comunque, di sottodimensionato rispetto alle reali necessità.

Ma se ognuno di noi, se ogni goccia quali siamo, avesse l’umiltà di considerarsi appunto una semplice goccia ed in quella veste sapesse unirsi alle altre gocce per avviare l’unico processo con cui è possibile realizzare qualcosa di grande, allora ecco che, goccia su goccia, si formerebbe dapprima una pozza, poi un piccolo specchio acqueo, un laghetto ed infine la meravigliosa sorpresa del mare. Dobbiamo avere una visione diversa del mondo. Una visione più globale, totale, olistica, all’interno della quale il soggetto deve naturalmente trascendere dall’io al “noi”. Solo così, conferendo al noi l’assoluta valenza soggettiva, potremmo veramente far valere le nostre azioni dedicandole al nobile fine di cambiare questo piccolo, assurdo e tutto sbagliato pianeta.

Anche la nostra tessera, in fondo, è solo una goccia. Vista così, da sola, piccola e leggera, non rappresenta un gran ché. E’ carina, certo, colorata e simpatica. Però, come dicevo poc’anzi, non è così che va osservato il mondo. Allarghiamo lo sguardo, abbracciamo un panorama più vasto: se esiste una dimensione in cui una tessera è effettivamente un tassello di qualcosa di più ampio e meno fine a sé stesso allora quella è la nostra dimensione. E questo è lo spirito con cui deve essere accolta la nostra tessera. Non sono i tre, i cinque o i dieci euro di quota associativa che fanno la differenza. Quello che conta veramente è il senso di reciproca appartenenza che un testimone così piccolo e sottile incarna quando, insieme a tutti gli altri testimoni (e sono 3.500), ci lega alla città, alle persone e alla gente semplice come noi. Esso si trasforma, da umile goccia che era, nel simbolo di un mare vivo, attivo e vero: l’oceano mare formato dall’insieme di tutte le goccioline che siamo noi e voi quando all’unisono ci stringiamo la mano.

Una goccia nel mare diventa il mare in una goccia. Se non è un miracolo questo…       

 

A partire dal 13 Dicembre 2010 e fino al 16 Gennaio 2011 le tessere saranno a disposizione presso la nostra Segreteria di Via Arpinati 20/1, dal Lunedì al Sabato  (orario 9 – 13). Successivamente un nostro incaricato, munito di divisa e tesserino di riconoscimento, le consegnerà direttamente al domicilio dei soci. Chi non è ancora socio e, d’improvviso, avvertisse l’indomabile desiderio di diventare una nuova goccia del nostro mare potrà farlo in qualsiasi momento presentando domanda alla Segreteria. Il modulo è scaricabile cliccando qui.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

28 03 2011
benito

ANCHE LA GOCCIA FA
TRABBOCARE IL VASO …
********************************
AHAHAHAHAHAHAH
HAHAHAHAHAHHàHàHàHà !!
*°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° benito

27 06 2014
Johnb356

You are my inspiration, I possess few web logs and rarely run out from to brand. ckdbfgdkdedg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: